Lo statuto

Un estratto degli articoli dello Statuto del nostro Consorzio.

Art. 1 – DENOMINAZIONE
E’ costituito tra i soci fondatori un Consorzio con attività esterna denominato “PMI ENERGIA VENETO”.

Art. 3 – SCOPO ED OGGETTO
3.1 Il Consorzio non ha fini di lucro. Esso, fungendo da organismo di servizio per i soci consorziati, svolge azione di coordinamento e gestione delle loro attività attinenti all’approvvigionamento di fonti energetiche (Energia Elettrica, Gas, Prodotti Petroliferi e Combustibili in genere, Vapore, Acqua, ecc.) ed all’utilizzo delle medesime, con lo scopo di migliorare e ottimizzare l’efficienza economica e tecnica dei cicli produttivi dei Soci stessi. In particolare il Consorzio ha per oggetto:
a) lo svolgimento, sia in Italia che all’estero, di tutte le attività volte
– all’acquisto, anche sui mercati derivati ed all’approvvigionamento in genere di fonti energetiche, in proprio e/o cumulativamente per i soci, anche mediante la stipulazione di contratti di fornitura con qualsiasi produttore, distributore o grossista, in qualità di mandatario con o senza rappresentanza dei singoli Soci,
– alla produzione di fonti energetiche, attraverso l’acquisizione di partecipazioni in società che l’abbiano per oggetto sociale, nonchè volte alla distribuzione ed alla ripartizione di tali fonti, il tutto in conformità con le vigenti normative nazionali e comunitarie;
b) la vendita di Energia Elettrica e di Gas, in qualità di grossista, a tutti i clienti (sia grossisti a loro volta che finali) e/o distributori Soci o non Soci, essendo tale attività – se svolta nei confronti di terzi estranei al Consorzio – strumentale per il conseguimento delle finalità consortili sopra enunciate;
c) l’acquisizione e/o la prestazione ai Soci di servizi di assistenza e consulenza tecnico – economiche, funzionali all’ottimizzazione della gestione dei flussi energetici nei cicli produttivi dei Soci stessi, ovvero, finalizzati a disporre di analisi sull’evoluzione dei prezzi e delle prassi operative in essere nei mercati energetici nazionali e internazionali, anche in relazione alla progressiva liberalizzazione dei medesimi. Ove vengano acquisite o prestate attività di consulenza relative a materie riservate a professioni protette, esse saranno fatte espletare da consulenti o professionisti esterni iscritti nei relativi Albi.

Art. 5 – SOCI CONSORZIATI 5.1 Il numero dei soci consorziati è illimitato.
5.2 Il Consorzio è aperto al successivo ingresso di altri nuovi soci, la cui adesione non costituisce nè comporta modifica del presente statuto.
5.3 Possono entrare a far parte del Consorzio in qualità di Soci le imprese anche a capitale pubblico o partecipate da Enti pubblici ed in genere gli Enti pubblici – anche economici – che, per l’attività concretamente svolta per l’esperienza acquisita, possano contribuire – ad insindacabile giudizio del Consiglio Direttivo – alla specifica realizzazione dello scopo consortile ed essendo nel contempo in possesso, quando necessario, di tutti i requisiti previsti per poter accedere ai mercati energetici liberalizzati con regolamentazioni di legge. Non possono in ogni caso essere ammessi al Consorzio nuovi Soci nei cui confronti siano in corso procedure concorsuali.
5.4 Le aziende che intendano entrare a far parte del Consorzio devono rivolgere domanda scritta al Consiglio Direttivo, dichiarando di essere a conoscenza di tutte le disposizioni del presente statuto e del relativo Regolamento Consortile Generale e di accettarle integralmente, nonchè di essere in possesso, quando necessario, dei requisiti di legge di cui al precedente punto 5.3.
5.5 L’accoglimento della domanda deve essere deliberato dal Consiglio Direttivo a maggioranza dei suoi membri. L’eventuale rifiuto di ammissione non deve essere motivato e non sono ammessi reclami o impugnative.

Art. 8 – ORGANI DEL CONSORZIO
Sono organi del Consorzio:
a) l’Assemblea;
b) il Consiglio Direttivo;
c) il Presidente e il Vicepresidente
d) il Collegio dei Revisori, se nominato.

Art. 9 – ASSEMBLEA
9.1 L’Assemblea, che può essere ordinaria o straordinaria, è costituita da tutti i soci consorziati che risultino regolarmente iscritti nel Libro dei Soci.
9.9 L’assemblea ordinaria deve essere convocata almeno una volta all’anno per l’approvazione del bilancio consuntivo.

Art. 10) CONSIGLIO DIRETTIVO
10.1 Il Consiglio Direttivo è composto dal numero di membri fissato – fra un minimo di tre e un massimo di sette – dall’assemblea, che li elegge fra i soci o non soci e ne designa fra loro il Presidente e il Vicepresidente.
10.2 I consiglieri durano in carica tre anni, scadono dopo l’approvazione del bilancio del 3° anno di mandato e sono rieleggibili.

Art. 11) PRESIDENTE E VICEPRESIDENTE
11.1 Al Presidente spetta la rappresentanza sostanziale e legale del Consorzio.

Art. 15 – FORO COMPETENTE
Eventuali controversie fra i soci o fra costoro e il Consorzio concernenti l’esecuzione e/o l’interpretazione del presente statuto saranno di esclusiva competenza del Foro di Vicenza.

Copertina Assemblea del 2004

PMI non teme confronti

PMI Energia Veneto
non teme i confronti. E tu?

Il nostro Consorzio opera costantemente per ottenere il massimo della qualità e del prezzo per i propri soci. Per fare questo mette a confronto le proposte dei più importanti player del settore. Così tu puoi concentrarti sul tuo business con la sicurezza di avere un partner che fa i tuoi interessi.

Un dirigente del consorzio
PMI Energia Veneto